mercoledì 21 ottobre 2020
  •   |  A
  •   |  A
  •   |  A
Sei in : Home » News » News

News

News

 

News 31 dicembre 2005

Provincia di Latina - Assunti in pianta stabile 57 LPU
Il Presidente Cusani: "Dopo tanti anni di onorato servizio, abbiamo ritenuto giusto premiare la costanza e l'efficenza dei nostri lavoratori socialmente utili".
Dal 1° gennaio 2006 scatta la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno per cinquantasette dipendenti della Provincia di Latina.
E’ la prima volta che l’Ente di via Costa adotta un provvedimento di stabilizzazione in pianta organica di questa portata che trasforma in blocco l’inquadramento giuridico dei 57 ex lavoratori socialmente utili. L’accoglimento dell’istanza, notificato all’inizio del mese a ciascun lavoratore, è stato celebrato ieri mattina nella sala del Consiglio della Provincia di Latina, dove ciascun operaio “promosso” ha pronunciato il giuramento.
La cerimonia si è svolta alla presenza del dirigente del 7° settore personale, Paola Papaia, il consigliere di Alleanza Nazionale Renzo Scalco e il Presidente del Provincia di Latina Armando Cusani che dopo la pronuncia del giuramento ha stappato una bottiglia di spumante per brindare insieme ai dipendenti. “L’amministrazione provinciale ha rivisto il proprio fabbisogno di personale e ha ritenuto necessario impegnare full time i lavoratori che prestavano servizio in maniera parziale per consentire una migliore efficacia dei servizi erogati – sostiene Cusani - dopo tanti anni di onorato servizio, abbiamo ritenuto giusto premiare la costanza e l’efficienza dei nostri dipendenti”.
Visibilmente commossi i lavoratori. “Erano anni che aspettavo questo momento – dice Giuseppe Coccia, 47 anni di Priverno – lavoro in Provincia da 13 anni e solo adesso ho visto realizzato un sogno tanto atteso. Sono specializzato in viabilità, faccio parte di una squadra di quattro operai, rattoppo le buche stradali, mi occupo dello sfalcio dell’erba. Ho fatto anche il meccanico, in passato ho riparato i mezzi della Provincia all’ex distretto (attuale sede dell’Università). Insomma in questa Provincia ho fatto un po’ di tutto, mi sono dato da fare. Sono sposato, ho tre figlie, una di venti, una di quindici, la terza di dodici anni e le assicuro che arrivare a fine mese è dura. Speravo vivamente in questa stabilizzazione, ma dopo tante chiacchiere, dopo tante promesse mancate, sia da parte delle precedenti amministrazioni, sia da parte dei sindacati, non ci contavo più. Quando siamo stati informati del provvedimento quasi non ci credevo”.
Era il 31 gennaio del 1994 quando Giuseppe Coccia, cassaintegrato in un lanificio di Priverno, venne chiamato a lavorare nell’Ente di via Costa. “Anche io fui chiamata quel giorno e destinata a svolgere le stesse mansioni – aggiunge Paola Ciccateri, 46 anni di Maenza, sposata con due figli di 24 e 21 anni, entrambi studenti universitari – ricordo il primo giorno di lavoro quando ci consegnarono le attrezzature, il tosaerba e la ramazza. Da quattro anni sono addetta alle pulizie ma quanti sacrifici. Era da tempo che aspettavo una stabilizzazione, quante promesse mancate, quante illusioni, adesso finalmente un po’ più di tranquillità”.
La “festa” dei lavoratori della Provincia si è conclusa con la foto ricordo di gruppo per immortalare questo importante momento.
Fonte: www.sabaudiain.it
Numero letture: 1842

 

Archivio News

Copyright © 2005-2020 Cooperativa Astrolabio - Segretariato Sociale Latina.
CSS Valido!   Valid XHTML 1.0 Strict   Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0